Apre la stagione della caccia all’Orso

Venti secondi, tanti sono bastati a Giorgio “The Italian Bear” Pietrini per ribadire che la gabbia è territorio suo. In venti secondi, Pietrini si è scrollato di dosso dubbi ed incertezze di un’annata passata in infermeria. Freddezza e determinazione erano visibili sul volto del livornese già lungo la passerella d’entrata. Una volta in gabbia si è trattato solo di mettere i puntini sulle i.

I tifosi dell’atleta di Livorno, accorsi numerosi a sostenere il loro beniamino, non hanno fatto nemmeno in tempo a scaldare la voce che era già tempo dei festeggiamenti. Festeggiamenti smorzati, giustamente, dall’head coach del Rendoki Dojo, Massimo Rizzoli, in modo da permettere ai soccorritori di sincerarsi in tranquillità delle condizioni dell’avversario di Pietrini. Nemanja Milakovic non dava segni di ripresa dopo aver incassato un overhand destro che, a onor del vero, avrebbe steso anche un toro.

Ora Pietrini vorrà riprendere il percorso che ha interrotto a gennaio di quest’anno e inseguire i suoi sogni di gloria. Come si diceva prima per Amedovki, forse Bellator farebbe bene a tentare di trattenere questo talento, vista la tecnica di cui è dotato e il seguito che riesce a muovere. Con le giuste persone attorno, può arrivare lontano.

, , , , , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche