Per il medico legale non ci sono stati dubbi, Robert Follis si è suicidato, sparandosi un colpo di pistola in testa.

Negli scorsi giorni il mondo delle MMA era stato scosso dalla notizia della morte del famoso coach a soli 48 anni, l’autopsia non ha fatto altro che peggiorare ulteriormente la situazione. Follis è stato a lungo coach dell’Xtreme Couture e di molti altri fighter UFC, tra i quali Miesha Tate e recentemente anche di Kevin Lee. Palestra che aveva però lasciato nell’ultimo periodo per lanciarsi in una nuova avventura con un team tutto suo.

Moltissimi suoi allievi si sono stretti intorno alla famiglia spendendo bellissime parole in onore del loro ormai ex coach.

Un buon coach è molto più di qualcuno che ti insegna delle tecniche. Nei momenti peggiori della mia carriera e della mia vita tu mi hai sempre aiutato ha vedere i lati migliori e mi hai sempre spinto a rialzarmi. Ti ringrazio per tutto e mi scuso per tutto. La prossima cintura sarà per te.

 

Per rimanere informati su tutte le notizie legate al mondo UFC seguite la sezione apposita del nostro sito.

Commenti
Andrea Brenna

<p>Studente di Scienze umanistiche per la comunicazione e grande appassionato di sport, scopro le MMA solamente un paio di anni fa ma è stato subito amore a prima vista.</p>