Elogio di Dana White su Conor McGregor, il presidente UFC ha comparato l’ex campione dei pesi leggeri UFC alla leggenda del pugilato Muhammad Alì.

Dana White è rimasto impressionato dalla performance di Conor McGregor durante la conferenza stampa di settimana scorsa. “The Notorious” è tornato sulla scena delle arti marziali miste dopo quasi due anni di assenza, dopo l’incontro che l’ha visto sconfiggere Eddie Alvarez a UFC 204. Durante la conferenza stampa, McGregor si è abbandonato ad alcuni atteggiamenti provocatori nei confronti del suo prossimo sfidante, Khabib Nurmadomedov.

White ha rilasciato alcune dichiarazioni molto interessanti sul conto dell’irlandese.

È il migliore. Nessuno sa farlo meglio di lui.

Matteo Salvini come Conor McGregor: un confronto tra leader

McGregor ha usato toni irriverenti contro Nurmagomedov e gli ha insultato la famiglia. Nemmeno il manager del daghestato Ali Abdelaziz (che è anche manager di Marvin Vettori) è scappato all’invettiva dell’ex campione dei pesi piuma e dei pesi leggeri UFC. Non a tutti è piaciuto l’atteggiamento assunto da Conor McGregor nel corso della conferenza. Tra questi detrattori, però, non si annovera il nome del presidente White, che non nasconde le sue simpatie nei confronti dell’irlandese. Anzi, arriva a rincarare la dose.

È stata una delle conferenze più strane a cui abbia mai partecipato, ma Conor McGregor è un maestro della guerra psicologica. L’ho detto in passato e lo ripeto, penso sia il migliore di tutti, migliore persino di Muhammad Alì. Nessuno si sogna di fare paragoni con Alì, ma quando si tratta di guerra psicologica in questo sport, e anche negli altri, Conor McGregor è il migliore di sempre.

Questa è la cosa bella di lui: è diventato così bravo perché ha studiato. Ha studiato ogni piccolo dettaglio. Va a parlare con le persone e scova storie sul conto dell’avversario e sul camp dell’avversario.

A volte, forse, McGregor è fin troppo bravo in quello che fa, ovvero entrare sotto la pelle dell’avversario. La dirigenza UFC ha deciso per questo di tenere la conferenza a porte chiuse. La preoccupazione principale era quella che salisse della tensione tra gli spettatori.

Ci ho pensato bene perché amo che i fan siano parte di tutto quello che facciamo, ma per questa volta è stata la scelta giusta. Me lo sentivo durante la conferenza e ne ho avuto la conferma dopo di essa. Credo che ci sarebbe stata molto più energia ed entrambi i lottatori avrebbero avuto molti supporter, proprio per questo non penso sarebbe stata una cosa positiva. È stato molto meglio così.

Le Pagelle di UFC San Paolo: Carlo Pedersoli jr senza colpe

Conor McGregor e Khabib Nurmagomedov si affronteranno sabato 6 ottobre nel main event di UFC 229. L’unico modo legale in Italia per vedere l’incontro è quello di abbonarsi a DAZN. Abbiamo scritto un articolo dettaglio sulla procedura per attivare il servizio di streaming. L’evento si preannuncia imperdibile, tanto che il presidente Dana White si è detto fiducioso sul fatto che il PPV farà circa due milioni e mezzo di acquisti. Una cifra simile è stata generata dal confronto tra Floyd Mayweather e Oscar de la Hoya, mentre in UFC il record è stabilito, guarda caso, da un evento con protagonista l’irlandese.

Seguite la nostra sezione UFC per altre notizie sulla principale organizzazione di MMA al mondo. Se volete, potete commentare questa notizia insieme alla redazione di 4once e altri nostri fedeli lettori. Vi basta lasciare un like alla nostra pagina Facebook “4once MMA News“ e commentare il post della notizia.

, , , , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche