Il presidente della UFC Dana White ha parlato del futuro di Conor McGregor. White, secondo MMA Junkie, starebbe lavorando ad un nuovo contratto per il campione dei pesi leggeri, ma non è detto che il ritorno dell’irlandese nell’ottagono sia così scontato, anzi.

Conor potrebbe non combattere più.

Sono queste le parole del presidente UFC, pronunciate durante un incontro con la stampa, avvenuto nel quartier generale della promotion americana.

Da quando McGregor ha combattuto in un match di pugilato con Mayweather in agosto, White ha sempre avuto un atteggiamento di cauto ottimismo sul ritorno nell’ottagono dell’irlandese, campione dei pesi leggeri.

Però le richieste di McGregor si sono fatte molto importanti: infatti avrebbe chiesto una quota azionaria della UFC, cosa che per un momento White ha preso in considerazione. La situazione è quindi di stallo con Dana White che sta cercando di concludere un accordo soddisfacente per entrambe le parti, consapevole del fatto che l’irlandese potrebbe non combattere più.

Mentre si aspetta che McGregor ritorni c’è Tony Ferguson (23-3), campione ad interim, che scalpita per un match che riunifichi la cintura UFC. Il presidente Dana White però ha dichiarato di non essere contento della cosa:

Ferguson non ha argomenti per parlare su nulla. Ascolta, non stiamo prendendo alcuna direzione da Ferguson. Con lui (McGregor n.d.t.) non è un discorso di difendere il titolo oppure di renderlo vacante. Stiamo lavorando ad un nuovo contratto proprio ora. Dobbiamo elaborare questo nuovo accordo.

Commenti
,
Marco DallAcqua

Nato e cresciuto con la passione per la pallacanestro, scopro le MMA con l’incontro tra Brain Stann e Wanderlei Silva. Da li è amore a prima vista. Da quel 2013 seguo le MMA con grande passione, parlando di UFC e MMA italiane attraverso il blog di MMA Talks.

Leggi anche