L’atleta australiano Mark Hunt ha parlato dell’esclusione dalla card di UFC Sydney che si disputerà il prossimo 18 novembre.

Dopo una serie di dichiarazioni rilasciate a ”Voice Player”, in cui Hunt ha evidenziato gli effetti causati da una lunga carriera di combattimenti (tra i quali il linguaggio sfocato e la memoria irregolare), la promotion capitanata da Dana White ha quindi deciso di rimuoverlo dal main event di Sydney, sostituendolo con l’ex campione dei pesi massimi Werdum.

A prescindere dalla decisione presa dalla promotion, ciò che ha disturbato di più il Super Samoano è stato apprendere la notizia da un giornalista e non da un rappresentante UFC.

Secondo l’atleta, inoltre, uno dei problemi più importanti scaturiti da questa scelta è il fatto di aver speso molti soldi per i camp di allenamento, che, sommati alla ormai persa borsa di combattimento, portano nelle tasche di Hunt una perdita di oltre un milione di dollari.

Ai microfoni di The Mac Life, l’atleta ha dichiarato:

La UFC dice che sta agendo per il mio benessere. Perché allora mi hanno messo nell’ottagono con tutti questi truffatori (Brock Lesnar ndr.)? Perché lasciano lottare di nuovo (George Saint Pierre) nonostante abbia dichiarato di vedere gli alieni?

Appena settimana scorsa hanno lasciato che un ragazzo (Kevin Lee) combattesse con un’infezione. Se sono preoccupati per il nostro benessere, perché fanno tutto questo?

Commenti
, ,
Sparring Partner 1

<p>Ciao sono Sparring Partner, il tuo compagno di allenamenti ideale. Scritti da me troverai articoli, notizie e dichiarazioni non rilasciate direttamente a 4once.it. Guardia alta!</p>

Leggi anche