Kickboxing, quanto sei bella!

L’Italia ha alle spalle un passato glorioso negli sport da ring. Questo retaggio storico si percepisce negli atleti italiani di MMA che arrivano a competere in circuiti internazionali. Sono tutti degli ottimi striker. Salvo rare eccezioni faticano un po’ nella parte lottatoria, ma, generalmente, non si vedono italiani di alto livello che non abbiano uno striking pulito, tecnico e composto. Il motivo alla base di questo è che la maggior parte degli atleti italiani di MMA sono stati tirati su da coach con alle spalle diverse esperienze, alcune anche importanti, negli sport da ring.

Lo spettacolo messo in piedi da Bellator nelle sue card di Kickboxing non delude mai. Questo è il terzo evento misto Bellator che mi capita di vedere dal vivo e non c’è mai stata una volta in cui ho pensato di aver sprecato del tempo nell’osservare le gesta degli atleti sul ring. Incontri equilibrati ed avvincenti, sfide mozzafiato all’ultimo colpo, KO improvvisi, davvero non manca nulla. Anzi, si ha la sensazione che le card di kickboxing abbiano qualcosa in più rispetto alla controparte di MMA.

, , , , , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche