“Ti spiezzo in due”

Alen Amedovski è senza ombra di dubbio uno degli atleti che gravitano intorno al panorama italiano più interessanti da seguire al momento. Imbattuto in carriera, mani come il piombo e dotato di un certo carisma naturale che non lascia indifferenti quando apre bocca. Nel suo ottavo match da professionista, Amedovski ha polverizzato il malcapitato francese Ibrahim Manè, un altro che non scherza per niente quando si parla di pugni dinamitardi.

Quando c’è da menar le mani, il lottatore del Khalid Fight Team non è certo uno che si tira indietro. Questa è la secondo volta in cui Amedovski ha asfaltato un talento emergente europeo all’interno della cornice Bellator. Il macedone ha ribadito di essere un pericolo non solo per l’Italia, ma anche per l’Europa e il mondo intero. Bellator deve tentare di trattenerlo in ogni modo possibile, in quanto ha trovato in Amedovski una garanzia. La domanda che sorge è: chi può fermare il conquistatore macedone?

, , , , , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche