Mark Hunt combatterà a UFC 221 nell’evento di Perth in Australia, il samoano pare aver superato i problemi che lo avevano costretto a stare lontano dall’ottagono.

Hunt avrebbe dovuto combatterà a UFC Fight Night 121 con Marcin Tybura, ma era stato rimosso in via precauzionale dall’evento, esclusione che aveva scatenato le ire del samoano che non aveva esitato a mostrare il proprio disappunto nei confronti di Dana White.

Il match tra Mark “Super Samoan” Hunt (13-11-1) e Curtis “Razor” Blaydes (8-1) è stato in prima battuta annunciato dal Daily Telegraph e poi successivamente confermato da l’UFC.

Hunt è reduce da una vittoria con Derrick Lewis a UFC Fight Night 110 mentre Curtis “Razor” Blaydes (8-1) è imbattuto da quattro incontri e la sua ultima e unica sconfitta in carriera è arrivata per mano di Francis “Predator” N’Gannou (11-1).

Nella loro stessa card combatteranno anche il campione ad interim Robert “The Reaper” Whittaker (19-4) che affronterà Luke Rockhold (16-3) in un match valido per il titolo dei pesi medi dopo che questo era stato reso vacante da Georges St-Pierre (26-2).

Continuate a seguire la nostra sezione UFC per altre notizie sulla principale organizzazione di MMA al mondo.

Commenti
, ,
Fabio Mussetta

Grande appassionato sport ed in particolare di calcio e di arti marziali miste con una particolare predilizione verso i giovani talenti di qualsiasi disciplina.

Leggi anche