Il campione B del test antidoping fatto a Jon Jones il 28 luglio prima di UFC 214 ha confermato la presenza di una sostanza proibita dall’antidoping. A confermarlo, un portavoce dell’USADA (United States Anti-Doping Agency) a un giornalista della ESPN.

Il campione B del signor Jones ha confermato i risultati del campione A. In queste occasioni, come già detto in passato, è importante aspettare il processo prima di trarre qualsiasi conclusione a riguardo.

Il mese scorso, la USADA informò Jon Jones che era risultato positivo al turinabol, uno steroide anabolizzante, in un test che gli era stato fatto in data 28 luglio. Il giorno successivo, Jones combatté a UFC 214 e sconfisse Daniel Cormier per KO, riprendendosi il titolo dei pesi massimi-leggeri.

È probabile che il risultato dell’incontro verrà trasformato in un no-contest, anche se la Commissione Atletica della California non ha ancora deciso niente a riguardo. Nemmeno la UFC ha preso una posizione riguardo la faccenda e il titolo dei massimi-leggeri è ancora intorno alla vita di Jon Jones.

Jones ha sempre negato di aver preso la sostanza in questione e il suo team sta investigando il modo in cui il lottatore è entrato in contatto con lo steroide. Il direttore stesso della Commissione Atletica della California, Andy Foster, ha dichiarato di recente che i test di Jon Jones “non lo convincono”.

È normale che un atleta richieda i risultati di un campione “B” in queste circostanze, ma è anche raro che i risultati di questo campione “B” siano discordanti da quelli rilevati nel campione “A”. Da rilevare anche il fatto che il turinabol non si rileva negli esami del sangue (esami che Jon Jones ha passato), ma solo in quello delle urine.

Nel frattempo si sono moltiplicate le discussioni al riguardo dello status di Jon Jones: alla luce delle recenti notizie, deve ancora essere considerato uno dei migliori di tutti i tempi oppure no? Va tenuto in conto anche il fatto che non è la prima volta in cui Jon Jones ha problemi con l’antidoping. Nel 2016 Jones ricevette una sospensione di un anno dopo essere risultato positivo a multipli agenti anti-estrogeni.

Commenti
, , ,
Sparring Partner 1

<p>Ciao sono Sparring Partner, il tuo compagno di allenamenti ideale. Scritti da me troverai articoli, notizie e dichiarazioni non rilasciate direttamente a 4once.it. Guardia alta!</p>

Leggi anche