Durante il suo intervento a MMA Hours 401 il turco Gokhan Saki ha spiegato le proprie aspettative sul futuro in UFC e la volontà di tornare nell’ottagono prima della fine dell’anno.

Il turco Gokhan Saki (1-1) ha esordito in UFC in Giappone, vincendo il suo incontro con un bel KO che gli è valso anche il premio di Performance of the Night ai danni del brasiliano Luis Henrique da Silva (12-4) a UFC Fight Night 117. Saki è ritornato a combattere dopo due anni di assenza dalle competizioni, periodo che gli è servito per adattare il suo stile da kickboxer alle mixed martial arts (il turco vanta un record di 83 vittorie e 9 sconfitte nella kick boxing, oltre a numerosi titoli).

Saki ha spiegato che vorrebbe combattere ancora una volta prima della fine dell’anno.

Mi sto allenando duramente per combattere

Stiamo parlando per una nuova data e non vedo l’ora di combattere negli Stati Uniti. Ho combattuto una sola volta negli USA e mi è piaciuto molto. Sto pensando anche di trasferirmi qui. Spero di combattere quest’anno, ancora una volta.

Questi sono i pensieri del turco per l’immediato futuro e altrettanto chiare sono le sue aspettative sul suo futuro in UFC e la sua volontà di diventare campione dei massimi leggeri entro un anno, e per farlo pensa che la strada giusta sia quella di trasferirsi negli USA.

Penso che andrò a Miami perché mi sto allenando con Selman Berisha. Lui è l’allenatore di Igor Latifi. Vive in Svezia e a Miami, quindi abbiamo ottimi contatti laggiù. Se potremmo andare a Miami per allenarci lo faremo.

Per me quello è il posto dove stare ed allenarmi. C’è il panico nei miei occhi, sarò più felice stando là. Come ho detto, penso che sarà un bene per la mia carriera.

Commenti
Fabio Mussetta

Grande appassionato sport ed in particolare di calcio e di arti marziali miste con una particolare predilizione verso i giovani talenti di qualsiasi disciplina.

Leggi anche