Fabricio Werdum (21-6-1) non criticherà il suo rivale di sempre Junior dos Santos (18-5), sospeso dall’USADA per una possibile violazione.

Fabricio Wedum, che ha scambiato provocazioni con Dos Santos molte volte sui social negli ultimi anni, aspetterà che venga testato il campione B prima di giudicare Junior Dos Santos. Il team di Dos Santos ha dichiarato che le analisi del lottatore indicavano un livello “basso” del diuretico Idroclorotiazide, che l’ex campione dei pesi massimi nega di aver preso.

Fabricio Werdum ha dichiarato a MMA Fighting:

È un peccato che sia successo, ma dobbiamo aspettare il secondo test. Non andiamo d’accordo perché abbiamo lottato in passato, ma non c’è motivo di parlare male di lui. Può succedere a chiunque di prendere qualcosa che non è permesso senza saperlo. Non ho diritto di dire nulla sulla questione. Dobbiamo aspettare il secondo test per scoprire se veramente ha preso qualcosa e, se lo ha fatto, deve pagare non combattendo per un po’, sarebbe un peccato.

Werdum ha perso contro Dos Santos al primo round per ko nel 2008 e affronterà Derrik Lewis (18-5-1NC) a UFC 216 il 7 ottobre. “Vai Cavalo” è stato testato quattro volte dall’USADA quest’anno, metà delle volte a cui è sottoposto Dos Santos nel 2017.

Penso che questi esami siano troppi, troppo rigorosi. Non devono essere così tanti. Un conto è prendere qualcosa per riprendersi in fretta… Non parlo di steroidi, no. Quello che voglio dire è che l’USADA esagera a volte. È troppo. Non è necessario che sia così. Questi esami sono più rigorosi di quelli per le Olimpiadi. Non ho mai visto niente del genere prima. Potrebbe essere migliorato. Ci sono cose che puoi prendere e che non inficiano la tua performance ma che ti permettono di riprenderti in fretta. Ci alleniamo troppo duramente.

Uno dei motivi per cui Fabricio Werdum è così critico nei confronti dellìUSADA è che il suo compagno di team Lyoto Machida (22-7) è stato sospeso per 18 mesi dopo aver dichiarato di far uso di un prodotto che contiene la sostanza proibita 7-Ketodeidroepiandrosterone (7-Keto-DHEA). Non era considerato una sostanza bandita perché la 7-keto-DHEA era elencata come ingrediente ma la sua efficacia come potenziatore di prestazioni è opinabile.

Tutti potremmo ritrovarci in queste condizioni. A volte non è nemmeno qualcosa che prendi pur sapendo che è illegale, ma, visto che non lo sai, prendi qualcosa che è già nei tuoi integratori. È difficile. Dobbiamo controllare tutto quello che prendiamo, tutto quello che mangiamo e ogni integratore che prendiamo. Può succedere a tutti.
Quando si parla di doping le persone pensano subito il peggio del peggio, ma non è proprio così. A volte è semplice, come quello che è successo a Lyoto. È stato ingiusto ed è dovuto rimanere lontano dall’ottagono per quasi due anni perché ha detto che prendeva qualcosa (che non sapeva fosse vietato). È stato assurdo.

Lyoto Machida ritornerà dalla sospensione nel main event di UFC Fight Night 119 a Sao Paolo in Brasile contro Derek Brunson (17-5) il 28 ottobre.

Commenti
, , ,
Sparring Partner 1

Ciao sono Sparring Partner, il tuo compagno di allenamenti ideale. Scritti da me troverai articoli, notizie e dichiarazioni non rilasciate direttamente a 4once.it. Guardia alta!

Leggi anche