Situazione della cintura UFC dei pesi leggeri, l’imbarazzo di Dana White alle domande sulla mancata l’ufficializzazione del ritiro della cintura dei pesi leggeri a Conor McGregor, è l’imbarazzo dell’intera UFC, costretta a gestire una situazione mai vista prima di un campione diventato troppo ingombrante per l’intera promotion.

Durante la conferenza stampa di presentazione di UFC 25th Anniversary Series, Dana White ha presentato il match tra Khabib Nurmagomedov e Tony Ferguson, ma alla domanda su eventuali aggiornamenti sul ritorno di Conor McGregor, Dana White ha dichiarato:

Non ci sono aggiornamenti (su Conor McGregor n.d.t.), il vincitore di questo incontro (Ferguson vs. Nurmagomedov n.d.r.) sarà il campione.

Vedremo ciò che accadrà.

Incalzato, Dana White ha risposto così:

Sarà valido per il titolo indiscusso. Ho detto che uno di questi due ragazzi (Nurvagomedov e Ferguson n.d.t.) sarà il vero campione. Vedremo ciò che succederà.

Quando Ariel Helwani è intervenuto, Dana White e il giornalista di MMA Fighting hanno avuto un piccolo alterco:

Ariel Helwani: C’è qualche ragione per la quale non puoi venire qua e dire che a Conor è stato tolto il titolo? Gli avete tolto la cintura dei pesi piuma sei uscito e l’hai detto, c’è una ragione per la quale tu non hai fatto lo stesso qui oggi?

Dana White: No, non ci sono ragioni

AH: Quindi gli avete tolto il titolo si o no?

DW: Ho detto che gli è stato strappato il titolo?

AH: No

DW: Prossima domanda per favore

AH: Questo (incontro n.d.t.) è per il vero titolo, non ha senso, c’è una ragione che non puoi dici, perché non ce la dici?

DW: Qualcun altro ha una domanda?

La situazione, in attesa delle decisioni della UFC, è di stallo: se il titolo di McGregor venisse lasciato all’irlandese, sarebbe la prima volta per due campioni indiscussi nella stessa categoria di peso.

La categoria dei pesi piuma vive in momento di impasse: Josè Aldo vuole il rematch, Max Holloway la chance titolata, dopo una serie impressionante di vittorie consecutive. Ma McGregor è impegnato nei due match con Nate Diaz, entrambi nei pesi welter.

Questa situazione si complica a novembre 2016: Conor McGregor domina a UFC 205 contro Eddie Alvarez, diventando il primo a detenere la cintura in due categorie di peso diverse contemporaneamente.

Ma i dubbi sul ritorno di McGregor nell’ottagono si fanno sempre più importanti. I contendenti sono molti e le ipotesi sui possibili match anche: Tony Ferguson, la trilogia con Diaz e il money match con Floyd Mayweather.

Il 27 novembre del 2016 viene strappato della cintura dei pesi piuma (assegnata a Josè Aldo che l’aveva vinta a UFC 200 con Frankie Edgar) e il 30 novembre 2016 (due settimane dopo la vittoria con Alvarez), l’irlandese riesce ad ottenere la licenza.

Le voci su un possibile incontro di boxe si fanno sempre più concrete e il 15 giugno 2017 viene ufficializzato il match di boxe contro Floyd Mayweather.

La stessa cosa che è successa nei pesi piuma si ripresenta con il titolo dei pesi leggeri: la cintura è alla vita di un campione che per 9 mesi non difende il titolo. Nel frattempo Tony Ferguson nel 2016 e nel 2017 ha combattuto tre volte, Kevin Lee sei volte, Edson Barboza quattro. Non che l’irlandese non sia mai entrato in un ottagono in tutto questo tempo, ma le critiche più feroci riguardano le mancate difese al titolo.

Le voci sul rientro dell’irlandese si susseguono, così come i suoi atteggiamenti negativi fuori dall’ottagono. Si parla di un suo possibile ritorno a UFC 220 a Boston, mentre a Bellator 187 si rende protagonista di un alterco con Marc Goddard al termine del match di un suo compagni di team.

In attesa del ritorno di McGregor, viene istituito come nel caso dei pesi piuma, un titolo ad interim che Ferguson vince sconfiggendo Lee dopo tre round.

L’irlandese invece balza agli onori delle cronache per una rissa a Dublino, mentre Dana White parla del futuro di McGregor dicendo che forse: “Conor potrebbe non combattere più”.

La vittoria di Nurmagomedov rilancia il dagestano e Dana White non può permettersi più di aspettare: Tony Ferguson affronterà Khabib Nuermagomdov per il titolo undisputed dei pesi leggeri, senza che lo stesso titolo venga tolto all’irlandese.

Vedremo cosa succederà a UFC 223, in attesa di un altro capitolo della saga.

Seguite la nostra sezione UFC per altre notizie sulla principale organizzazione di MMA al mondo.

Commenti
, , , , , , , ,
Marco DallAcqua

Nato e cresciuto con la passione per la pallacanestro, scopro le MMA con l’incontro tra Brain Stann e Wanderlei Silva. Da li è amore a prima vista. Da quel 2013 seguo le MMA con grande passione, parlando di UFC e MMA italiane attraverso il blog di MMA Talks.

Leggi anche