Conor McGregor arrestato per aver assalito un pulmino che trasportava lottatori UFC, il lottatore irlandese è stato registrato dalle telecamere di sicurezza mentre tentava di raggiungere Khabib Nurmagomedov.

Il Dipartimento di Polizia di New York ha arrestato Conor McGregor con l’accusa di assalto e comportamento criminale. L’atleta irlandese si è presentato al Barclays Center dopo una conferenza stampa in vista di UFC 223 in cerca di Khabib Nurmagomedov. La rivalità non è nuova, ma ha subito un’escalation negli ultimi giorni dopo che il lottatore daghestano ha avuto un alterco con Artem Lobov, compagno di team e uno dei migliori amici di McGregor.

Nella giornata di oggi, McGregor andrà davanti a un giudice per difendersi dalle accuse. Sul web girano numerosi filmati in cui McGregor si rende protagonista di comportamenti selvaggi nel parcheggio sotterraneo del Barclays Center.

Un video in particolare mostra McGregor lanciare contro il finestrino del pulmino un carrello da trasporto di metallo. Il finestrino si è rotto e le schegge hanno ferito diversi passeggeri, che nulla c’entravano con la rivalità tra l’irlandese e il daghestano. Tra i feriti, si contano Michael Chiesa e Ray Borg.

Il NYPD ha in custodia “The Notorius” da giovedì notte. Il precedenza, la polizia aveva dichiarato che era alla ricerca di McGregor per fargli qualche domanda sui fatti. La reazione di Dana White a queste vicende è stata durissima, in un video il presidente UFC ha preso le distanze dall’irlandese e si è definito “schifato” per la vicenda.

 

, , , , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche