Gunnar Nelson e Santiago Ponzinibbio si sono affrontati a UFC Fight Night Glasgow, con l’islandese che è uscito sconfitto dallo scontro.

Nelson (16-3-1) ha perso contro Ponzinibbio (25-3) per knockout al primo round. La vittoria dell’argentino, però, è stata messa in dubbio da subito, per via di alcuni colpi irregolari che Ponzinobbio avrebbe portato.

Nelson si è lamentato di alcune ditate negli occhi da parte dell’argentino e il Mjölnir MMA team ha annunciato un imminente ricorso adducendo delle prove evidenti tra cui il video di una serie di chiare ditate negli occhi che hanno danneggiato il campo visivo del lottatore durante le fasi di striking. A loro dire, questi colpi irregolari sono risultati decisivi anche negli ultimi secondi dell’incontro, quando un ultimo colpo irregolare di Ponzinibbio ha reso Nelson incapace di difendersi dai colpi che l’hanno messo KO.

Nei replay, si possono contare quattro ditate negli occhi che hanno colpito Gunnar Nelson. Inoltre, i movimenti della mano di Pozinibbio erano una chiara violazione della regola recentemente introdotta alle Regole Unificate delle MMA riguardo le “Dita tese”.

In the standing position, a fighter that moves their arm(s) toward their opponent with an open hand, fingers pointing at the opponent’s face/eyes, will be a foul. Referees are to prevent this dangerous behavior by communicating clearly to fighters. Fighters are directed to close their fists or point their fingers straight in the air when reaching toward their opponent.

Durante la lotta in piedi, al lottatore che muove le braccia contro l’avversario con la mano aperta e le dita che puntano alla faccia/occhi dell’avversario sarà assegnata una penalità. Gli arbitri devono prevenire questo comportamento rischioso parlando chiaramente ai lottatori.
I lottatori devono chiudere i pugni o puntare le dita in aria quando si avvicinano all’avversario.

Commenti
, ,
Sparring Partner 1

Ciao sono Sparring Partner, il tuo compagno di allenamenti ideale. Scritti da me troverai articoli, notizie e dichiarazioni non rilasciate direttamente a 4once.it. Guardia alta!

Leggi anche