Marvin Vettori a proposito di Covington, l’atleta italiano ha parlato del peso welter coinvolto in incidente con Fabricio Werdum.

Marvin Vettori ha fatto di recente una diretta Facebook in cui ha risposto a diverse domande da parte dei suoi fan. Una di queste chiedeva a Vettori cosa pensasse di Colby Covington, peso welter UFC balzato agli onori delle cronache di recente, oltre che per le sue vittorie, per il suo atteggiamento sopra le righe. Sono recenti le immagini dell’alterco tra l’americano e Fabricio Werdum, compagno di allenamenti di Vettori.

Alla domanda di un fan su Covington, “The Italian Dream” ha dichiarato:

A chi mi chiede cosa penso di Colby Covington dico: è un coglione! È un gran coglione.

Vettori ha parlato anche dei possibili prossimi avversari per il 2018:

Sto migliorando molto in tutti i campi ma per fare bei match, mi piacerebbe affrontare chi sa scambiare in piedi.

Mi vedo superiore a tutti quanti nello striking, lo dico anche se passerò per sbruffone: non ho problemi con nessuno.

Con Borrachina potrebbe essere un bel match, l’ho sfidato molte volte e lui sa che ci sono. Anche un Thiago Santos (che ha sfidato apertamente su Twitter n.d.r.) oppure Hermansson anche se ha appena perso.

Nei top 5 potrei fare dei nomi come Chris Weidman, che è in fase calante oppure Michael Bisping, ma non ha molto senso parlarne perché sono troppo distanti nel ranking.

Vettori ha spiegato anche la sua preparazione in vista del prossimo match del 30 dicembre:

Mi sto allenando molto bene, sono contento perché sono migliorato in tutti i campi e continuo a migliorarmi, aggiungendo qualcosa ogni giorno.

Ovviamente in vista dell’incontro sto facendo un allenamento specifico: sto allenando la difesa del takedown, il BJJ, e schiena a terra, ma anche nei miei punti di forza.

Di solito faccio due allenamenti al giorno, anche se ogni tanto ne faccio tre. Di solito alterno gli allenamento più duri a quelli più leggeri, per arrivare più preparato possibile. Anche il mio peso è a posto: 209.4.

Infine il nostro connazionale ha parlato del suo prossimo avversario, Omari Akhmedov (17-4):

Ho guardato il mio prossimo avversario e non mi sorprende per nulla. ovvio non lo prenderò sottogamba. Però ho affrontato di peggio. Le sue abilità sono limitate, anche se quello che fa lo fa bene e facendo così si è portato a casa molti incontri, quindi non è da sottovalutare. Poi è un dagestano nonostante abbia uno strinking sporco, non si tirerà indietro.

Questa la diretta integrale pubblicata sulla sua pagina Facebook.

Recuperate le altre puntate di Fuori i Secondi presenti sul nostro sito.

Commenti
, , , , ,
Marco DallAcqua

Nato e cresciuto con la passione per la pallacanestro, scopro le MMA con l’incontro tra Brain Stann e Wanderlei Silva. Da li è amore a prima vista. Da quel 2013 seguo le MMA con grande passione, parlando di UFC e MMA italiane attraverso il blog di MMA Talks.

Leggi anche