Accusa di aggressione in palestra per Micheal Bisping, come riportato dal portale TMZ, il campione UFC è accusato di aver strangolato un uomo.

Secondo quanto raccontato dall’accusa, Bisping se l’è presa con un certo Antonio Georgakopoulosalla mentre si trovava alla 24 Fitness Gym a Anaheim nel giugno scorso, per “aver preso i suoi pesi” senza chiedere durante una sessione.

Georgakopoulos ha affermato che Bisping l’ha offeso con appellativi come “piccolo delinquente” e “idiota”.

Dopo l’offesa verbale, l’utente che accusa Bisping, ha dichiarato che il campione UFC l’ha preso per la gola e iniziato a stingere, togliendoli il fiato. Georgakopoulos ha dichiarato che stava per perdere conoscenza quando un altro utente è intervenuto per fermare Bisping.

A quel punto, dopo che Bisping si era allontanato dalla palestra, Georgakopoulos ha chiamato la polizia di Anaheim che, arrivata in palestra, avrebbe arrestato Bisping per aggressione e percosse.

Quello che però ha riportato TMZ si discosta da questo ultimo fatto. Infatti il giornale scandalistico americano ha riportato di aver contattato il dipartimento di polizia, i quali dichiarano di non aver arrestato Bisping perché le prove non erano sufficienti e di aver passato il passato il caso al City Attorney’s Office (l’ufficio legale della città, una sorta di pubblico ministero italiano).

Georgakopoulos ha dichiarato che ha dovuto vedere dei medici per le lesioni subite e di soffrire ancora di ansia e incubi in seguito alla presunta aggressione.

Commenti
Marco DallAcqua

Nato e cresciuto con la passione per la pallacanestro, scopro le MMA con l’incontro tra Brain Stann e Wanderlei Silva. Da li è amore a prima vista. Da quel 2013 seguo le MMA con grande passione, parlando di UFC e MMA italiane attraverso il blog di MMA Talks.

Leggi anche