Marc Goddard spiega perché ha allontanato McGregor da bordo gabbia durante il match tra Artem Lobov e Andre Fili a UFC FIght Night 118.

Nel secondo round dell’incontro l’arbitro ha infatti interrotto l’incontro chiedendo alla security di allontanare l’irlandese dalla gabbia e farlo risedere al proprio posto. L’arbitro inglese ha spiegato il motivo del proprio intervento in un’intervista dopo l’evento UFC Gdansk.

Il motivo per cui sono intervenuto è perché Artem  aveva un quarto cornerman che gli stava dando istruzioni ed ovviamente questo non è consentito.

McGregor stava infatti dando indicazioni all’amico Lobov (13-14) pur non avendo la licenza da cornerman per l’incontro. Ma soprattutto si era avvicinato fino a raggiungere il bordo gabbia e arrivando addirittura ad appoggiarsi ad essa.

Conor, seduto al proprio posto, avrebbe potuto gridare con tutta la forza che aveva e chiamare qualsiasi combinazione, quello che non poteva fare era avvicinarsi alla gabbia e fare da quarto cornerman. Era ingiusto e illegale, ho semplicemente fatto quello che dovevo fare.

Conor si è poi riaccomodato al proprio posto assistendo al resto del match, terminato con una sconfitta del suo compagno di allenamento all’SBG Ireland, Lobov, per decisione unanime (30-27 per tutti i tre giudici) in favore di Andre Fili.

Commenti
, ,
Andrea Brenna

Studente di Scienze umanistiche per la comunicazione e grande appassionato di sport, scopro le MMA solamente un paio di anni fa ma è stato subito amore a prima vista.

Leggi anche