Pacquiao sconfigge Broner, il quarantenne filippino supera nettamente lo statunitense ai punti al termine di un incontro a senso unico.

Nella notte di sabato 20 gennaio, all’MGM Grand Garden Arena di Las Vegas è andata in scena la sfida per il titolo dei pesi welter WBA. Ad affrontarsi, il pugile senatore Manny Pacquiao e il talentuoso ma discontinuo statunitense Adrien Broner.

Leggi anche la sfida lanciata da Conor McGregor a Donald Cerrone: “Combatterò contro di te”

Pacquiao ha dominato l’incontro dal primo all’ultimo round. Il filippino, al 70° incontro della carriera, ha saputo mantenere un ritmo intenso, attaccando dall’inizio alla fine del match. I colpi migliori li ha messi a segno nella 7a e nella 9a ripresa. Da parte sua Broner è stato troppo poco attivo, limitandosi a cercare di colpire di rimessa con scarso successo, fatta eccezione per alcune buone combinazioni messe a segno nel 4° round. Alla fine il verdetto dei giudici è stato unanime (117-111, 116-112, 116-112) e tutto sommato persino stretto per Pacman.

Nel futuro del campione del mondo in otto categorie di peso, cui rimangono sicuramente ormai pochi anni di carriera davanti, ci potrebbe essere la lucrosa rivincita con Floyd Mayweather. Il match in questione potrebbe avere poco interesse da un punto sportivo, ma generare grande attenzione mediatica e di conseguenza guadagni da capogiro.

Leggi anche tutte le info sulla card PetrosyanMania Gold Edition

Seguite la nostra sezione Altri Sport per altre notizie sul mondo della Boxe. È possibile rivedere l’intera main card dell’evento grazie al servizio offerto da DAZN per una settimana circa a partire dalla prima messa in onda. Abbiamo scritto un articolo dettagliato che vi mostra la procedura passo passo per iscriversi alla piattaforma online. Se volete, potete commentare questa notizia insieme alla redazione di 4once e altri nostri fedeli lettori. Vi basta lasciare un like alla nostra pagina Facebook “4once MMA News“ e commentare il post della notizia.

, ,
Gregorio Luciani

The Self-Proclaimed Greatest Combat Sports Fan Of All Time

Leggi anche