Raffaele D’Eligio positivo ai testi effettuati da NADO nel corso dell’evento Venator Kingdom 2 che si è tenuto sabato 16 dicembre al Teatro Principe di Milano.

Il 2017 ha rappresentato una svolta per le MMA italiane, con l’introduzione dei controlli antidoping negli eventi professionistici che si svolgono sul territorio italiano. A Venator Kigdom 1 la NADO (National Anti-Doping Organizations) ha sospeso in via cautelare un atleta nella card amatoriale e tre in quella professionistica.

I nuovi controlli effettuati a Venator Kingdom 2 hanno evidenziato la positività di un atleta, Raffaele D’Eligio, allo steroide anabolizzante Metandienone Metabolita. A renderlo noto è la NADO stessa con un comunicato sul sito che recita:

La Prima Sezione del TNA, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Raffaele D’Eligio (tesserato FIWUK) riscontrato positivo alla sostanza Metandienone Metabolita a seguito di un controllo disposto dalla NADO Italia al termine della manifestazione” Venator Kingdom 2” svoltasi a Milano il 16 dicembre 2017.

D’Eligio aveva combattuto nel corso della serata contro Leonardo Damiani, che aveva vinto l’incontro per sottomissione al primo round.

 

Crediti immagine di copertina: Fabio Barbieri Photography

, , ,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto, tra le altre cose, di arti marziali miste per alcune testate giornalistiche come Quotidiano Piemontese, News.Superscommesse.it, realtà locali come IlVergante.com e altri siti del settore come MMAMania.it

Leggi anche