Ecco quanto ha rilasciato Alessio Sakara prima di partire negli Stati Uniti per la parte finale del suo camp in vista di Bellator 190.

Alessio Sakara prima di partire negli Stati Uniti si è concesso ai microfoni dei ragazzi di Spirito Guerriero. “Legionarius” ha chiacchierato con Luca Lo Vecchio e Emiliano Palombi a proposito della sua carriera e del suo match imminente.

A proposito della preparazione per l’incontro contro Rafael Carvalho, Sakara ha detto:

Il mio camp è stato diviso tra Italia e America. Ho fatto venire qui in Italia un ragazzo dal Brasile, che si allenava anche con Carvalho, si chiama Mario Soldado, è stato con me un mese e mezzo. Abbiamo alternato lo sparring, prendevo Giuseppe Colucci, che è molto alto, e lo alternavo con altri due ragazzi, compreso Soldado, che è molto bravo e ha pure copiato lo stile di Carvalho, quindi cambiava la guardia in continuazione.

Adesso parto e faccio cinque settimane in America, l’ultima parte la faccio all’American Top Team come sempre.

Sul taglio del peso, invece, la sua risposta è stata:

Anche se ho avuto molto tempo a mia disposizione e quindi ora è fattibile, il peso come sempre è difficile, però non è più come l’altra volta. Prima arrivo a 95 kg il lunedì della settimana del peso. Ora ho 95 kg e mancano ancora cinque settimane al peso. Le cose sono cambiate.

Recuperatevi l’intervista integrale qui sotto.

,
Tudor Leonte

Alla perenne rincorsa del tesserino da giornalista pubblicista, ho scritto di MMA per alcune testate giornalistiche italiane e altri siti del settore. Al momento collaboro con Sherdog.com. Scrivo cose, intervisto gente, mi diverto.

Leggi anche